Martedì 20 settembre 2016 siamo partiti per le Marche per trattare gratuitamente con agopuntura le persone che lo necessitano. La nostra onlus, AGOM, è attiva nel fornire servizi di agopuntura in emergenza, in questi anni ha svolto numerose missioni in terzo mondo, India, Nepal, Filippine e a Milano ha attivo un ambulatorio gratuito per malati oncologici in trattamento con radioterapia o chemioterapia. In genere dopo i terremoti trattiamo persone che soffrono di insonnia, stress, tensione, dolori muscolari, dolori scheletrici, cefalea, dissenteria o stipsi, alterazioni del ciclo mestruale, disagi sono molto frequenti dopo gli stress sismici, amenorrea e dismenorrea, gastrite e bruciori allo stomaco. Ogni persona che lo necessiti riceverà un minimo di tre trattamenti consecutivi, che per la nostra esperienza spesso possono essere sufficienti a fare rientrare o per lo meno a fare migliorare molti disturbi fisici e psichici emersi a causa dello stress dell’emergenza. Chi necessiterà di maggiori trattamenti li riceverà.

La data dell’avvio della nostra missione nelle Marche, il 20 settembre, è dipesa dalle necessità dei Campi tende per i terremotati. All’interno della Protezione Civile Italiana noi svolgiamo infatti la seconda emergenza, entriamo in azione una volta terminati i primi soccorsi, e trattiamo sia gli sfollati che i soccorritori. I Volontari di Protezione Civile Mussi Arosio di Lissone, di cui facciamo parte, hanno da poco curato il trasporto di una grande farmacia mobile a Montegallo, comune in provincia di Ascoli Piceno, la cui farmacia è stata resa inagibile dalle scosse. A seguito di questo eccezionale invio vengono poste le basi per il nostro intervento. Il Sindaco Fabiani di Montegallo si dimostra gentile e interessato alla nostra attività, ci accoglie e ci mette al corrente circa l’ultima e recentissima Ordinanza Ministeriale. Le tende devono essere tolte entro pochi giorni.  In capo a due giorni a Montegallo resteranno quindi poche decine di persone sfollate. Le altre persone saranno accolte in appartamenti in altri comuni. Il Sindaco Fabiani ci mette quindi in contatto con il Vice Sindaco Franchi di Arquata e con il Sindaco Stangoni di Acquasanta Terme.

I primi giorni trascorrono così, in contatti e colloqui in cui chiariamo che siamo autosufficienti in tutto, dagli aghi alle sdraio per i trattamenti. Spesso avvertiamo brevi scosse di assestamento, anche a ripetizione. Credevamo che avremmo avuto assegnata una tenda ma, dato che le tende vanno in breve tolte, abbiamo bisogno di un locale, sappiamo quanto questo sia ora difficile. I locali agibili mancano infatti anche per le persone, numerose famiglie terremotate vengono spostate loro malgrado anche nelle seconde case dei paesi adriatici, ed è per loro molto doloroso allontanarsi da qui. La Giunta Comunale di Acquasanta Terme e per primo il suo Sindaco credono nel nostro progetto. L’Assessore Alessandro Cortellesi ci introduce alla RSA locale ma la strada si dimostra poco praticabile in tempi brevi. Il Consigliere Never Allevi con delega alla Sanità coinvolge il parroco di Acquasanta la cui chiesa al centro del paese è del tutto inagibile. Don Peppe è molto disponibile con noi e ci offre il Circolo Culturale ACLI “I. Martelli” della parrocchia di Centrale, una piccola frazione di Acquasanta.

Così il pomeriggio di venerdì 23 settembre già apriamo l’ambulatorio gratuito di agopuntura AGOM ALMA  per le persone che presentano malesseri e disagi fisici ed emotivi conseguenti al recente terremoto. Per prima trattiamo una signora di 47 anni. Soffre da circa un anno di nevralgia del trigemino e la sintomatologia è molto peggiorata dopo il terremoto. Così iniziamo. Il progetto ora è di portare avanti l’ambulatorio fino a quando è possibile, alternando team di due medici agopuntori alla volta, per periodi di una settimana, come è la normale turnazione nell’emergenza. Il gradimento della popolazione e l’affluenza dei malati si sta realizzando, anche perché la Giunta di Acquasanta è stata pronta e attiva anche nel divulgare questo servizio di agopuntura, che è stato ben segnalato sul Resto del Carlino e su vari giornali online. Ai primi di ottobre inizierà la turnazione con altri colleghi agopuntori. Chi è interessato a partecipare a questa missione AGOM ci contatti.

Per qualsiasi chiarimento:

 

Dr. Paola Poli, Presidente AGOM – Agopuntura nel Mondo

Dr. Carlo Moiraghi, Vice presidente AGOM, Presidente ALMA – Associazione Lombarda Medici Agopuntori